Livius Noster: emissione francobollo commemorativo

Il 2 maggio è stato emesso il francobollo commemorativo in onore di Tito Livio. Questa emissione filatelica, promossa dal Centro Interdipartimentale di Ricerca “Studi liviani” dell’Università degli Studi di Padova, intende onorare il Bimillenario della morte dello storico padovano (17 d.C. – 2017).

Tito Livio, uno dei massimi storici di Roma antica, nacque e morì a Padova. La sua vita, di cui si sa molto poco, è inquadrata dalle due note testimonianze fornite dal Chronicon di san Gerolamo, che dichiarano la data di nascita e di morte, la città natale e la definizione della sua attività di storico; alla data del 59 a.C. si legge: T. Livius Patavinus scriptor historicus (nascitur) (“Nasce lo storico Tito Livio patavino”), e alla data del 17 d.C.: Livius historiographus Patavi moritur (“lo storiografo Livio muore a Padova”).

Livio diede ai Romani «il monumento glorioso del loro passato», per usare le parole di Concetto Marchesi; ai Padovani lasciò il ricordo della sua grandezza di storico e fu sempre per essi motivo di orgoglio e di identità culturale, dal preumanesimo padovano fino ai giorni nostri, in cui la città intera, con il contributo scientifico del Centro Interdipartimentale di Ricerca “Studi liviani”, ha deciso di ricordarlo con una fitta serie di iniziative culturali come doveroso omaggio in occasione del bimillenario della morte.

Condividi