Riemersione del Teatro romano in Prato della Valle

Dopo le operazioni preliminari avviate nello scorso mese di luglio, il 6 novembre si è dato avvio a una nuova fase di lavoro finalizzato alla riemersione del teatro romano di Patavium.

Le strutture superstiti del teatro romano, il cosiddetto Zairo, sono infatti conservate sotto l’acqua della canaletta che circonda l’Isola Memmia, come sappiamo dai documenti d’archivio che ne serbano memoria dopo i lavori del XVIII secolo e del secolo scorso.

L’operazione vedrà agire in sinergia il Comune di Padova (Settore Edilizia Pubblica e Settore Cultura, Turismo, Musei e Biblioteche), l’Università di Padova (Dipartimento dei Beni Culturali e Centro Interdipartimentale di Ricerca Studi Liviani) e la Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per l’area metropolitana di Venezia e le Province di Belluno, Padova e Treviso.

Il teatro è datato, con qualche incertezza, all’età augustea, ma molti sono gli aspetti ancora da indagare. La sua riemersione offrirà agli studiosi l’occasione di avviare studi e analisi funzionali ad approfondire le conoscenze.

Come anticipato in altre occasioni, l’operazione ha importanti finalità scientifiche, ma vuole essere una grande occasione per far conoscere alla cittadinanza aspetti inediti della città in un’esperienza coinvolgente di “archeologia pubblica”.

Pertanto ogni sabato mattina, a partire dall’11 novembre, saranno previste visite allo scavo guidate dagli archeologi coinvolti nelle operazioni: ritrovo alle ore 11, alla fontana nel centro dell’Isola Memmia.

Inoltre a partire da lunedì 13 novembre, tutti i giorni dal lunedì al venerdì, sarà possibile visitare il cantiere tra le ore 10 e le 12.

Tutta l’operazione è resa possibile grazie al contributo della Fondazione CARIPARO per le celebrazioni del bimillenario liviano.

Leggi il comunicato stampa

 

Per info

Segreteria Museo Archeologico

049/8204572

museo.archeologico@comune.padova.it

padovacultura

www.livio2017.it

 

 

Visite guidate specificamente rivolte alle scuole saranno organizzate durante il periodo di operatività del cantiere dalle Associazioni culturali Arcadia, Sphaera e Street Archaeology.

 

Per info, costi e prenotazioni rivolgersi a:

049/8204553 dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 11

didattica.cultura@comune.padova.it

 

 

 

 

 

Condividi